Home 9 Blog 9 Sound 9 Architettura e musica

Architettura e musica

Sound

Uno degli scopi dell’architettura e dell’interior design è di costruire spazi armonici che migliorino il benessere interiore.

Si deve, cioè, studiare il rapporto che c’è fra le caratteristiche dell’ambiente e le risposte emotive delle persone che abitano in quella casa. Si è visto, infatti, che l’ambiente dove si vive influenza la salute e il benessere delle persone e che le persone vivono e lavorano meglio in contesti che più rispettano l’uomo e l’armonia dell’ambiente.

La musica può essere uno strumento meraviglioso per aiutare a rendere un ambiente piacevole e sereno, a patto però che non solleciti direttamente l’apparato uditivo. Deve essere parte integrante dell’arredamento, non essere eccessiva e deve rispecchiare la personalità di chi ci vive.

Cosa c’è di più magico che stare nel proprio ambiente, circondati dalla musica preferita senza l’ingombro fisico delle casse e senza che il suono perda di qualità? È impossibile?

Non lo è, utilizzando gli strumenti giusti e la competenza degli esperti è infatti possibile trasformare quasi tutti i materiali, inclusi la terra e l’acqua, in casse acustiche. Il vantaggio? Sono invisibili, garantiscono uno spettro musicale uguale anche in spazi molto grandi e regalano un’immersività completa a 360°. Il termine generico per questa meraviglia, ancora poco conosciuta al pubblico, è Vibroacustica.

Tutti i materiali, le forme, i colori si possono fondere e confondere per creare l’ambiente più idoneo alle esigenze di ognuno di noi. Se oggi va di moda parlare di edilizia sostenibile, green, biodiversità urbana e se è giusto cercare di creare un rapporto tra la natura e la città, non dobbiamo mai dimenticare che il nostro benessere e il nostro equilibrio passano attraverso lo stare bene nel nostro ambiente e con noi stessi. La vibroacustica in questo aiuta.

Per un incontro conoscitivo, chiama il 0041 79 1790505 oppure compila la form.